Biscottini light di avena e banana

Ecco una ricetta che di più facili e veloci non ce n’è: I biscotti di fiocchi d’avena e banana 🙂

Ottima alternativa per una colazione gustosa e salutare e soprattutto che ci/vi farà fare un figurone già solo al raccontarla… 😉



Ingredienti per circa 20 biscotti:

100 gr. di fiocchi d’avena
2 banane 
Uvetta, o frutta secca (albicocche, fichi, datteri, mirtilli… ecc ecc), o gocce di cioccolato

Procedimento:

Sbuccio e schiaccio le banane in una ciotola, aggiungo i fiocchi d’avena ed amalgamo bene, per ultima l’uvetta… ottenendo un composto “molliccio”. Modello delle palline e dei tronchetti con le mani o (se voi preferite aiutatevi con un cucchiaio… a me piace pasticciare) e le dispongo su una leccarda rivestita con la carta da forno.

Inforno a 180 gradi, a forno già caldo, per circa 20  minuti circa, finchè non risultino asciutti e dorati in superficie.

Sforno e cerco di farli raffreddare, anche se è dura… non si direbbe, visto che sono una “roba light” (come dice lui) ma piacciono anche a mio marito e quindi spesso finiscono che sono ancora tiepidi… vi assicuro però che il mattino dopo sono ancora più buoni!
Se volete e riusciti a conservarli riponeteli in un barattolo di ceramica o di latta… 🙂




Chips di mele, uno snak sano e leggero

SerenaCucina - Chips di meleLe chips che buone… e se fossero anche salutari e leggere? Deciso, oggi prepariamo le Chips di mele!

Ho voglia di giocare un po’! Più volte mi è capitato di comprare al supermercato le chips di mele in busta, si tipo patatine ma dolci. E’ un ottimo snack sicuramente molto più leggero e salutare rispetto alle classiche patatine che oltre ad essere fritte sono piene di sale, queste invece sono semplici fettine di mele disidratate. Sono facilissime da preparare e anche divertenti ed insolite da servire, potrebbero essere abbinate a delle fette di prosciutto crudo in un antipasto o anche consumate da sole in aperitivo, da provare! Intanto vi racconto come le ho preparate…

Ingredienti:
  • 2 mele golden
  • cannella opzionale
  • zucchero di canna opzionale
Procedimento:

SerenaCucina - Chips di meleRicetta semplicissima e volocissima, ho lavato per bene le 2 mele, le ho asciugate e con una mandolina le ho tagliate a fettine molto fini.

Finito… ora devo cuocere! Ci sono 2 metodi per disidratare le fettine di mela, ovviamente se non si dispone dell’essiccatore.

SerenaCucina - Chips di meleIl primo metodo, quello più comune, è disporre le fettine su una leccarda ricoperta da carta da forno e cuocere per 5-6 ore a 80° girando le fettine di tanto in tanto.

Il secondo metodo, mooooolto più veloce, è quello di cuocere le fettine al microonde disposte sul suo piatto, per 7 minuti a 800°, facendo però attenzione a non far diventare le fettine nere. Fatto!

Se le fettine dovessero risultare ancora morbide è solo per effetto del calore, una volta raffreddate dovrebbero diventare croccanti.

Io ho lasciato le fettine di mela al naturale, sono già dolci così, ma chi volesse renderle ancora più gustose e golose, prima di passarle in forno le può spolverizzare con dello zucchero di canna.

Servo le mie fettine su un piatto con un pizzico di cannella… che buone!!! 🙂

 




Castagnole

SerenaCucina - CastagnoleCarnevale si avvicina e la mia seconda patria, il Lazio, mi ha fatto conoscere uno dei miei dolci preferiti, le Castagnole!

Ovviamente ne esistono mille di versioni e forse addirittura milioni di ricette a varianti, io vi racconto la mia infallibile! Si sono abbastanza modesta, lo so… 😉

Sono buone davvero e molto facili da preparare, o forse no… del resto a Carnevale ogni scherzo vale… :p

Vabbè ve le racconto, va…

Ingredienti:

  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • farina qb
  • 1 cucchiaio di anice o mistrà
  • 1 pizzico di sale
  • scorza di limone
  • semi di una bacca di vaniglia
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 pizzico di lievito chimico
  • olio per friggere
  • alchermes (opzionale)

Svolgimento:

Verso in una ciotola abbastanza capiente tutti i miei ingredienti (ovviamente tranne l’olio per friggere e l’alchermes) e li lavoro fino ad amalgamarli bene, trasferisco l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata  e continuo ad impastate ed incorporare farina fino ad avere un bell’impasto liscio, morbido ma non appiccicoso e lavorabile con le mani. Metto a riposare qualche minuto.

Passo quindi alla formazione delle mie castagnole, procedo che se dovessi fare degli gnocchi, solo che invece che poi schiacciarli, con i pezzettini di pasta ottenuta farò delle palline con i palmi delle mani.

Trasformato tutto l’impasto in palline, metto a scaldare sul fuoco una padella con dell’olio, quando questo sarà ben caldo (vi svelo un trucchetto: per provare se l’olio è arrivato a temperatura, basterà immergervi il manico di una paletta di legno se questa inizierà a fare le bollicine, l’olio è a temperatura!) vi immergo poche alla volta le mie palline.

Le faccio friggere giusto il tempo che si gonfino ed imbiondiscano, saranno pronte quando verranno a galla. Le faccio asciugare dall’olio in eccesso su della carta assorbente.

Le servo o spolverate con dello zucchero semolato, oppure impregnate con alchermes e poi passate sempre nello zucchero.

VIVA VIVA IL CARNEVALE!




Cannarituli di Zia Marisa

serenacucina - cannarituliI cannarituli, sono dei dolcetti natalizi tipici di Maierà, il mio paese di origine, in provincia di Cosenza.

Questa è l’infallibile ricetta di mia zia Marisa… strepitosi, fragranti, aromatici, ma soprattutto moooolto pericolosi, si perchè non si riesce a smettere di mangiarli!!! 😀

Ve li racconto…

Ingredienti:
  • 1 bicchiere di olio
  • 2 bicchieri di vino bianco o spumante
  • 200 gr di zucchero
  • 1 limone, scorza
  • 1 bicchierino di sambuca
  • 650 gr circa di farina
  • miele
  • zuccherini colorati
Procedimento:

serenacucina - cannarituliIn una ciotola abbastanza capiente, verso l’olio, il vino e lo zucchero e amalgamo bene fino a farlo sciogliere, aggiungo anche la scorza grattugiata del limone e piano piano incorporo la farina, io ne ho usata circa 650 gr, ma zia dice di “aggiungerne finchè se ne prende e non assuma la consistenza della pasta degli gnocchi”.

serenacucina - cannarituliA questo punto passo l’impasto su di un tagliere e lavoro bene, una volta ottenuto un bell’impasto compatto e liscio inizio a fare dei rotolini che poi taglio a pezzetti come veri gnocchi, così per tutto l’impasto.

serenacucina - cannarituliMetto intanto a scaldare dell’olio in padella, a temperatura, vi tuffo la scorza di un limone, questo trucchetto oltre a non far sentire troppo l’odore del fritto, donerà al dolcetto un buon retrogusto di limone, toglierò la scorza quando sarà ambrata e prima che bruci. Tuffo nell’olio anche i miei gnocchetti che cuoceranno per pochi minuti, anche questi appena imbruniti li alzo e li adagio su un piatto con della carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso.serenacucina - cannarituli

Fritti tutti i miei cannarituli rimane solo da condire e guarnire. Verso i dolcetti cotti e asciutti in una padella e aggiungo il miele, faccio scaldare un po’ e mescolo continuamente, in modo che il miele caldo e sciolto si amalgami bene e penetri anche leggermente nel biscottino.

Una volta ben amalgamati al miele aggiungo per dare un po’ di colore degli zuccherini colorati e dispongo su di un vassoio.

serenacucina - cannarituliIo ne ho fatte 2 versioni, una condita come vi ho raccontato con il miele di api, meglio se di castagno ed una seconda versione con della melassa, o miele di fico, tipico sempre delle miei parti, proprio come vuole la ricetta originale.

Buonissimi!!!

 

 

serenacucina - cannarituli




Rose di sfoglia con mela e cannella e pera e cioccolato

SerenaCucina - Rose di sfoglia con mela e cannellaDolcetto veloce e carino… ho visto girare su internet milioni di volte queste roselline e non posso non provarle!

Che poi i dolci con le mele sono anche i miei preferiti! Sbirciando qua e la le varie ricette, ho provato una classica mela e cannella e poi però, con pere e cioccolato ho azzardato uno dei miei soliti esperimenti e devo dire che sono venute entrambe molto buone.

Si, Si… non male!

Ve le racconto…

Ingredienti:

Per le rose con le mele:

  • 2 rotoli di Pasta sfoglia
  • 2 Mele
  • Zucchero a velo q.b.
  • Zucchero di canna 100gr
  • Cannella
  • Acqua 600 ml
  • Limoni 1
  • Uova 1 per spennellare

 
 Per le rose con pere e cioccolato:

  • 2 rotoli di Pasta sfoglia
  • 2 Pere
  • Zucchero a velo q.b.
  • Gocce di cioccolato
  • Cacao in polvere
  • Uova 1 per spennellare
Procedimento:
SerenaCucina - Rose di sfoglia con mele e cannellaLa prima cosa da fare è pulire la frutta, quindi mi armo di coltello e buona volontà e dopo aver ben lavato mele e pere, levo il torsolo e le taglio a fettine molto fini.
Metto le fettine di mela in una ciotola con acqua e limone e faccio cuocere al microonde per 3 minuti, in modo che le fettine si ammorbidiscano.SerenaCucina - Rose di sfoglia con mele e cannella
Faccio lo stesso con le pere ma senza limone. Scolo bene le fettine e le metto da parte.
 
SSerenaCucina - Rose di sfoglia con mela e cannellaecondo passaggio prendo la pasta sfoglia, la stendo e la taglio a striscioline larghe circa 5 cm.
Ora inizio a montare le rose: per quelle con le mele stendo al centro della striscia zucchero di canna e cannella e poi partendo dal centro della striscia inizio a posizionare le fettine lasciando metà fettina fuori e comunque SerenaCucina - Rose di sfoglia con pere e cioccolatolasciando sulla base abbastanza pasta da poter piegare sulle mele, chiudo ed inizio ad arrotolare la striscia su stessa.
Ripongo la rosellina in un pirottino e poi su una teglia da forno.
 
SerenaCucina - Rose di sfoglia con pere e cioccolatoPer le rose con pera e cioccolato il procedimento è lo stesso, solo che nel centro della pasta, alla base della frutta invece di mettere zucchero e cannella stendo le gocce di cioccolato, procedo poi con le pere e arrotolo, pirottino e poi sulla teglia.
 
SerenaCucina - Rose di sfoglia con pere e cioccolato e mele e cannellaProcedo così fino a terminare gli ingredienti.
Rimane solo da cuocere, infilo la teglia in forno preriscaldato a 180° per 45-50 min.
Servo spolverando le roselline con dello zucchero a velo e su quelle con le pere anche un po’ di cacao.
 
Carine, semplici e veloci ma soprattutto Buonissime!!
 
 
 




Tarantole di Halloween

SerenaCucina - Tarantole di Halloween Che paura paaaaaura queste tarantole!!!

A me in realtà sembrano solo golosissime!!!

Oggi vi racconto la ricetta dei tartufi di cioccolato pronti e mascherati per una festa di Halloween.

Idea carina e veloce per un “dolcetto o scherzetto”

Ecco la ricetta…

 

Ingredienti:
  • 200 g di biscotti secchi
  • 50 g di cacao amaro
  • 2 cucchiai circa di marmellata
  • 1 cucchiai0 di liquore
  • codette di cioccolato
  • Rotelle di liquirizia
  • Palline di zucchero
Procedimento:

SerenaCucina - Tarantole di HalloweenIl primo passaggio è polverizzare i biscotti, io uso i biscotti da latte tipo gli oro saiwa, ma vanno bene tutti.

In realtà questa è un’ottima ricetta di riciclo, infatti se avete torte, ciambelle, pan di spagna o addirittura panettone e pandoro avanzati potete sostituirli ai biscotti, magari se Halloween è lontana facciamo dei semplici tartufini e non dei paurosi ragnetti 🙂
SerenaCucina - Tarantole di HalloweenTornando alla ricetta, inserisco nel bicchiere del robot da cucina i biscotti e faccio andare fino ad ottenere una polvere omogenea, aggiungo il cacao e con il robot ancora acceso, inserisco anche la marmellata, io di solito di albicocche, ma a gusto vostro o volendo si potrebbe usare anche della Nutella.

Aggiungo ora un cucchiaio di liquore, di solito Bayles o Cointreau all’arancia, ma se ci sono dei bambini che mangeranno i dolcetti evito.

Dovrà risultare un impasto compatto e facile da modellare, se fosse troppo duro aggiungo ancora marmellata oppure un cucchiaio di latte.

SerenaCucina - Tarantole di Halloween

Per realizzare le zampette delle mie tarantole srotolo qualche rotellina di liquirizia, separo in 2 i fili e li taglio a pezzettini di circa 4-5 cm.

Bene l’impasto è pronto, le zampe anche, rimane solo da modellare i ragnetti. Faccio delle palline e le rotolo nelle codette di cioccolato, le schiaccio leggermente, aggiungo 2 palline di zucchero per fare gli occhi e sui lati del ragno inserisco le zampette.

Lascio a riposare in frigo qualche ora, ma servo non troppo fredde.

Le tarantole sono pronte… Super paura!!! 🙂
ragni9SerenaCucina - Tarantole di HalloweenSerenaCucina - Tarantole di HalloweenSerenaCucina - Tarantole di Halloween




Torta light di mele

SerenaCucina - Torta di mele lightOggi preparo uno dei miei dolci preferiti, la torta di mele!

In realtà adoro tutti i dolci fatti con le mele, dai biscotti con cuore morbido, alle sfoglie, agli strudel appunto…  mmmh che buoni!!!

Mi piace tantissimo la mela da cotta, ma anche semplicemente quella bollita “da ospedale”, invece cruda… insomma, forse mi fa pensare troppo alla dieta… però bisogna mangiarla, fa molto bene e quindi… mi tocca!!! 😀

Scherzi a parte mangiamo tutti tante mele e tanta frutta, così saremo più sani e più belli!! (questa frase mi ricorda qualcosa… Xp)

Oh per rimanere in tema salute, io ho fatto questa torta in versione light. Girovagando online ho trovato diverse versioni light di questo dolce, diciamo che questa è un po’ il riassunto calibrato sul mio gusto, meno farina e zucchero del previsto e senza grassi… spero vi piaccia!

Vi racconto la ricetta…

Ingredienti:
  • 220g di farina 00
  • 80+10 gr di zucchero
  • 4 mele
  • 2 uova
  • 1 vasetto di yogurt bianco dolce
  • 100 gr di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 limone
Procedimento:

SerenaCucina - Torta di mele lightInizio subito con la cosa più divertente: sbucciare e tagliare le mele, le faccio a fettine abbastanza fine, diciamo 3 mm e le cospargo con il succo del limone per evitare che si anneriscano, le copro e le metto da parte.

Passo ora a preparare l’impasto, inizio ad amalgamare le uova con lo zucchero* ed unisco poi pian piano il latte, lo yogurt, la farina un po’ per volta e la cannella.  Lavoro bene fino ad ottenere un impasto liscio. Frullo grossolanamente metà delle fettine di mele ed aggiungo all’impasto insieme al succo di limone, lavoro bene e per ultimo aggiungo anche la bustina di lievito.

SerenaCucina - Torta di mele lightAccendo il forno a 180°, imburro ed infarino una teglia da forno, vi verso l’impasto e sopra dispongo le fettine di mele. Spolvero la superficie della torta con pochissimo zucchero, se di canna meglio, questo donerà in cottura alle mele un tono più ambrato e alla parte di torta una crosticina croccante.

Non rimane che infornare a 180° per 35-40 minuti, trascorso questo tempo provo con lo stecchino, se questo risulta asciutto spengo ma lascio la torta in forno ancora per mezz’ora. La torta siccome ha dentro molte mele rimarrà comunque un pochino umida.

Per completare l’opera ho servito questa delizia con un po’ di crema pasticciera alla vaniglia… che bontà!

Buon appetito!

 

 

  • * Volendo fare una versione ancora più light si potrebbe usare il dolcificante al posto dello zucchero, io normalmente calcolo una proporzione di 1 a 3, una di dolcificante equivale a 3 di zucchero, quindi per 80gr di zucchero, userei circa 25gr di dolcificante in polvere.

 


SerenaCucina - Torta di mele light
SerenaCucina - Torta di mele light SerenaCucina - Torta di mele light

 

 




Finger fragola


fingerfragola

Cena con amici, che dolcino mi invento? Vorrei fare una cosa sfiziosa e anche poco impegnativa, ho un milioni di altre cose da preparare…

Mi servirebbe una cosa scenografica, ma veloce e soprattutto buona.

Ci sono! Biscottino al cocco con sopra un ciuffo di panna e sopra ancora una fettina di fragola che stemperi la dolcezza e mi pulisca la bocca!

Yeah, mi metto all’opera…

Ingredienti:
  • Fragole
  • Panna da montare
Per i biscotti:
  • 180 gr di farina di cocco
  • 120 gr di zucchero a velo
  • 50 gr di granella di cioccolato bianco
  • 2 albumi
Procedimento:

SerenaCucina - Finger fragoleParto dai biscottini al cocco, sono facilissimi ci vogliono 5 minuti per prepararli. Inserisco in una ciotola tutti gli ingredienti e amalgamo bene il tutto.

finger_fragolaCon uno stampo, io ho usato uno per cake pops, ma andrebbe bene anche fare mezze palline con le mani, faccio delle mezzesfere che ripongo in teglia su un foglio di carta da forno.

finger_fragoInforno per 5 minuti a 210° a forno ventilato, li tolgo e li lascio riposare e raffreddare, diventeranno leggermente croccanti esternamente.

Passo a montare la panna e ad affettare le fragole, che ripongo tutto in frigo e appena prima di servire compongo il dolcetto.
Io ho fermato il tutto con uno stuzzicadenti anche perchè la mia cena era a tema stuzzichino.

Buonissimi e molto molto golosi! 🙂

 

fingerfragola finger_fragola3 finger_fra SerenaCucina - Finger fragole




Muffin vaniglia e cioccolato senza burro

4I Muffin sono tipiche tortine morbide inglesi o americane, la differenza tra i 2 la fa il lievito, infatti i primi sono preparati con il lievito madre o di birra mentre i secondi prevedono l’utilizzo di lievito in polvere.

Si possono preparare di diversi gusti, sia dolci che salati.

Io provo la versione americana con pezzi di cioccolato, come al solito vario la ricetta e al posto del burro utilizzo l’olio di oliva. Volendo si potrebbe usare anche l’olio di semi, ma io preferisco l’oliva, magari uno più delicato.

Ma bando alle ciance, eccovi la ricetta…

 

Ingredienti
  • 250 g di farina 00 di grano tenero
  • 200 ml di latte
  • 100 g di zucchero
  • 80 ml di olio di oliva
  • 100 g di cioccolato
  • 1 uovo
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Una punta di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale

Procedimento:

La cosa tipica dei Muffin è la preparazione di 2 impasti separati uno con le polveri, e un altro con gli ingredienti umidi. Parto dalle polveri setacciando la farina a cui poi aggiungo farina, pizzico di sale, bicarbonato e lievito, mescolo bene.

In un’altra ciotola invece sbatto l’uovo e il latte e poi a filo aggiungo l’olio continuando a mescolare, aggiungo anche i semini della vaniglia.

A questo punto unisco le due preparazioni ed amalgamo fino ad avere un impasto liscio e morbido. Unisco il cioccolato che avevo precedentemente tagliato a pezzi. Ne lascio da parte un pezzetto piccolo che poi gratterò sopra a decorazione.

A questo punto colo l’impasto negli stampini di silicone, se invece fossero stati di alluminio avrei dovuto imburrarli prima. Riempio lo stampino per 2/3 perchè altrimenti gonfiandosi in forno uscirebbe tutto l’impasto fuori dalla forma.

A forno preriscaldato, faccio cuocere i miei muffin per 20 minuti a 200°, dopo di che apro il forno e lasco così a riposare per 5 minuti.

Lascio ancora intiepidire e prima di servirli li spolvero con zucchero a velo e grattugio sopra la cioccolata che avevo tenuto da parte.

 




Cheesecake allo yogurt e frutti rossi


cheese3
Primo esperimento Cheesecake, non l’avevo mai fatta e devo dire niente male! Ovviamente versione mia, più light, al formaggio spalmabile ho aggiunto un vasetto di yogurt bianco e sono stata bassa con le dosi di zucchero, questo perchè a me non piacciono i dolci troppo dolci e poi così risparmio magari anche qualche caloria che male non fa. 🙂

questa la ricetta…

Ingredienti:
per la base
  • 240 gr biscotti
  • 100 gr burro 100 g
per la crema
  • 400 g Philadelphia
  • 1 vasetto di yogurt bianco dolce
  • 10 gr Gelatina in fogli
  • 150 g Fragole
  • 50 g lamponi
  • 60 gr Zucchero a velo
  • 1 Limoni scorza
  • Fragole, lamponi e more per decorare
Precedimento

AkciptK0ecLW4tuglCdWcNbrf0G75mBv0q77741225O0Per prima cosa frullo i biscotti fino ad ottenere una polvere grossolana. Scaldo il burro, lo aggiungo ai biscotti e amalgamo bene. Il composto ottenuto lo inserisco in una teglia con l’anello apribile, che avevo precedentemente rivestito con la carta forno, o una in silicone, schiaccio bene il composto sul fondo fino ad avere una base compatta e metto la teglia in frigo per almeno 1 ora.

serenacucianfragolePasso ora alla crema, prima di tutto va fatta ammollare la colla di pesce, metto quindi in una ciotola i fogli con un po’ di acqua fredda.
Passo ora alle fragole ed ai lamponi che lavo, mondo per bene e frullo in modo da ottenere una salsa che poi filtro con un colino per eliminarne i semini.

serenacucinaPrelevo qualche cucchiaio della salsa ottenuta e la passo in un pentolino dove aggiungo la colla di pesce ammorbidita e faccio scaldare per qualche minuto fino a che il tutto non si sciolga bene, lascio a raffreddare.
SerenaCucina - CheesecakeIl resto della salsa filtrata la sposto in una ciotola dove aggiungo anche lo zucchero a velo, il philadelphia e lo yogurt, amalgamo bene fino ad ottenere una crema omogenea leggermente rosa. Per ultimo aggiungo anche lo sciroppo di colla di pesce ed incorporo bene.

 

cheese0Prelevo la base di biscotto dal frigo e sopra ci spalmo in modo uniforme la crema e rimetto in frigo per almeno 3 – 4 ore.

cheeseQuando la crema si sarà solidificata passo alla decorazione che faccio con i frutti che ho utilizzato per la crema, quindi fragole e lamponi e aggiungo anche qualche mora e qualche foglia di ostia per dare un tocco di colore.

Buonissima e molto facile da realizzare!!!

 

 

SerenaCucina - CheesecakePS. ho fatto anche una versione sugarfree per il maritino, ho semplicemente sostituito lo zucchero col dolcificante, che però siccome ha un potere dolcificante molto alto rispetto al primo ne basta veramente poco, io per sostituire i 60g di zucchero a velo ne ho messo circa 10 gr. Ho poi usato yogurt e biscotti senza zucchero, ma comunque dolci e buoni e che per fortuna ormai si trovano tranquillamente al supermercato. Il gioco è fatto!

 

 

cheese1cheese-rino cheese